La buona giornata

La Mamma!

Il Vangelo del giorno a cura di don Vittorio Marelli

don Vittorio Marelli, sacerdote della Parrocchia dell’Annunciazione a Milano Affori:

Riflessioni al Vangelo del giorno secondo la liturgia ambrosiana

 
 

ESALTAZIONE DELLA SANTA CROCE

Martedì 14/09/2021

 

Vangelo - (Gv3,13-17)

Il Signore Gesù disse a Nicodèmo: «Nessuno è mai salito al cielo, se non colui che è disceso dal cielo, il Figlio dell’uomo. E come Mosè innalzò il serpente nel deserto, così bisogna che sia innalzato il Figlio dell’uomo, perché chiunque crede in lui abbia la vita eterna.
Dio infatti ha tanto amato il mondo da dare il Figlio unigenito, perché chiunque crede in lui non vada perduto, ma abbia la vita eterna. Dio, infatti, non ha mandato il Figlio nel mondo per condannare il mondo, ma perché il mondo sia salvato per mezzo di lui».

Riflessioni

Oggi la liturgia ci incoraggia a contemplare il mistero della croce, croce sulla quale è morto Gesù.
Parlando a Nicodemo, Gesù parla della croce usando parole come amore, vita e salvezza. Questi termini riassumono tutta l'esistenza di Gesù, che è stata pienamente vissuta nell'amore affinché tutti gli uomini fossero salvi: la croce "comprende" ed esalta questa sua scelta di vita.
Domandiamo al Signore di riconoscere che dalla croce di Gesù viene l'unico vero amore e che da lì possiamo capire fino a dove può arrivare l'amore che ogni giorno possiamo mettere in tutto ciò che viviamo.