La buona giornata

La Mamma!

Il Vangelo del giorno a cura di don Vittorio Marelli

don Vittorio Marelli, sacerdote della Parrocchia dell’Annunciazione a Milano Affori:

Riflessioni al Vangelo del giorno secondo la liturgia ambrosiana

 

 

 

Mercoledì 13/11/2019

Vangelo - (Mt 25, 1- 13)

Il Signore Gesù disse: «Il regno dei cieli sarà simile a dieci vergini che presero le loro lampade e uscirono incontro allo sposo. Cinque di esse erano stolte e cinque sagge; le stolte presero le loro lampade, ma non presero con sé l’olio; le sagge invece, insieme alle loro lampade, presero anche l’olio in piccoli vasi. Poiché lo sposo tardava, si assopirono tutte e si addormentarono. A mezzanotte si alzò un grido: “Ecco lo sposo! Andategli incontro!”. Allora tutte quelle vergini si destarono e prepararono le loro lampade. Le stolte dissero alle sagge: “Dateci un po’ del vostro olio, perché le nostre lampade si spengono”. Le sagge risposero: “No, perché non venga a mancare a noi e a voi; andate piuttosto dai venditori e compratevene”. Ora, mentre quelle andavano a comprare l’olio, arrivò lo sposo e le vergini che erano pronte entrarono con lui alle nozze, e la porta fu chiusa. Più tardi arrivarono anche le altre vergini e incominciarono a dire: “Signore, signore, aprici!”. Ma egli rispose: “In verità io vi dico: non vi conosco”. Vegliate dunque, perché non sapete né il giorno né l’ora».

Riflessioni

Questa pagina di Vangelo fa parte del grande discorso tenuto da Gesù sui tempi ultimi (discorso escatologico). La cosa interessante è che Gesù quando parla della fine dei tempi parla ,,, del presente! Come a dirci ch e il nostro futuro dipende da come viviamo l’oggi. Da qui le parole di ieri che ci ponevano di fronte allo stile con il quale viviamo gli impegni e le relazioni quotidiane.

Con la parabola di quest’oggi, Gesù sottolinea un altro aspetto che deve caratterizzare la vita del discepolo che attende il ritorno del suo Signore. Questo aspetto è quello della fede (lampade), fede che deve sempre essere alimentata (olio) altrimenti va spegnendosi.

Vigilare, dunque, significa far sì che la fede non si raffreddi ma tenerla calda attraverso la preghiera, il silenzio, i Sacramenti.

In questi giorni di avvicinamento all’Avvento, Gesù sta delineando i tratti del discepolo che vive nell’attesa del ritorno del suo Signore. Ieri e oggi, Gesù ci ha detto che tale discepolo è uomo di preghiera che ha come stile di vita il dono di sé, il dono di mettersi al servizio degli altri.