Puoi sostenere Radio Mater tramite il 5 per mille o un'offerta volontaria.

Radio Mater

Intervista a mons. Dario Edoardo Viganò,

  • In home
  • 03/03/2017

Intervista a mons. Dario Edoardo Viganò,
prefetto della Segreteria per la Comunicazione della Santa Sede

Papa Francesco ci invita a "spezzare il
circolo vizioso dell’angoscia e arginare
la spirale della paura”

 

“Bad news is good news”, recita una massima del giornalismo americano. Le cattive notizie sono buone notizie. Una regola aurea che si fonda sulla convinzione che il pubblico sia più coinvolto da quegli eventi drammatici che toccano le corde dell’emotività. Quando, però, la narrazione della realtà si appiattisce completamente sulla dinamica della negatività “dove vale la logica che una buona notizia non fa presa e dunque non è una notizia, e dove il dramma del dolore e il mistero del male vengono facilmente spettacolarizzati”, il rischio è di “essere tentati di anestetizzare la coscienza o di scivolare nella disperazione”.

E’ quanto sta succedendo proprio in questi giorni. I cultori della morte ci stanno propinando giorno dopo giorno pessimismo, negatività, sfiducia nei confronti della vita e non gioia, apertura, solidarietà, ottimismo.

E’ lo stesso papa Francesco, nel messaggio per la 51aGiornata mondiale delle comunicazioni sociali: “Non temere, perché io sono con te” (Is 43,5). Comunicare speranza e fiducia nel nostro tempo, a invitarci a “spezzare il circolo vizioso dell’angoscia e arginare la spirale della paura, frutto dell’abitudine, a fissare l’attenzione” sulle cattive notizie: guerre, terrorismo, scandali e fallimenti nelle vicende umane.

Su questi temi della comunicazione abbiamo voluto dialogare con il prefetto della Segreteria per la Comunicazione della Santa Sede, mons. Dario Edoardo Viganò. Ascoltiamo l’intervista realizzata in esclusiva per Radio Mater dal giornalista Luca Geronico.

Registrazioni del 02/03/2017

Intervista a mons. Dario Edoardo Viganò,

Puoi sostenere Radio Mater tramite il 5 per mille o un'offerta volontaria.