Radio Mater

MAGNIFICAT: donne in campo per la Chiesa

  • In home
  • 11/04/2019

L’Arcidiocesi di Milano adotta un blog solo al femminile

MAGNIFICAT: donne in campo per la Chiesa

Con la benedizione di mons. Mario Delpini, arcivescovo e metropolita di Milano, tredici donne impegnate in diverse attività lavorative sono scese in campo ed hanno aperto un’AGORA’ dove è possibile confrontarsi, meditare, raccontarsi, riflettere e attingere all’acqua viva che è Cristo e la Sua Parola. Tutto “condito” dalla dolcezza e serenità che la donna può portare. Una caratteristica che unisce queste donne con strade diverse ed interessi diversi è l’amore e la testimonianza di essere cristiane attive nella Chiesa Ambrosiana. Mons. Delpini si rivolge a loro con queste parole: “giunga il mio grazie in particolare a quelle donne che accoglieranno l’invito proposto da questo blog a contribuire a istruire la Chiesa, o almeno il vescovo di Milano, con una voce, un punto di vista, una sensibilità femminile. Voglio anche formulare una supplica, o almeno una richiesta: la voce delle donne deve essere sincera, costruttiva, profetica. Profetica significa “eco della voce di Dio”, con la trepidazione e l’umiltà di chi si dispone a chiedere luce”.

Che auspicio che ha fatto mons. Arcivescovo! Che “carburante” che ha dato a questo nuovo blog: il coraggio di testimoniare e di essere luce e sale. Poi, come ci ha abituato nella sua semplicità ed umiltà mons. Mario Delpini così afferma:”Mi permetto di chiedere di illuminarmi, di aiutarmi a capire, di condividere qualche riflessione sulla fede delle donne e sulla loro esperienza nel trasmettere non solo la vita, ma anche il senso della vita, cioè la fede”.

È si… la donna è assai importante alla Chiesa e al mondo. La donna che con la sua fede, semplicità, caparbietà, dono di sé, coraggio, grinta, costanza…è segno forte e fermo in ogni famiglia e comunità. La donna che, grazie al dono che Dio le ha dato, genera la vita e la trasmetta. La donna sentinella dell’ascolto e della trasmissione, come fece Maria dall’Annunciazione al calvario, dalla resurrezione alla Pentecoste. Come fecero Anna, Sara, Elisabetta, e tante altre donne sante della Bibbia. Donne che hanno creduto e testimoniato. Donne che devono insegnare alla Chiesa a tutti noi, umanità e bisogno di istruzione. Penso a quante donne abbiamo avuto accanto a noi che ci hanno trasmesso la Fede che è fondamento per una vera speranza. Pensiamo alle nostre famiglie: le mamme, le nonne, le zie, alle nostre Comunità: le suore, le catechiste, le consacrate. Donne che hanno avuto un ruolo determinante per la nostra formazione e la nostra crescita di fede. Donne che hanno fatto del loro servizio un dono d’amore” disinteressato.

E’ davvero singolare e particolare che questo gruppo di tenaci donne abia scelto per identificarsi la parola MAGNIFICAT.

Il Magnificat è un cantico contenuto nel Vangelo secondo Luca con il quale Maria loda e ringrazia Dio perché si è benignamente degnato di liberare il suo popolo. Per questo è conosciuto anche come cantico di Maria. Fin dalle origini, le comunità cristiane hanno fatto proprie le parole di Maria: il Magnificat è diventato il cantico di lode e ringraziamento della Chiesa. È bello pensare che questa parola UNISCA tutta la Chiesa perché anche nel mondo ortodosso viene pregato e cantato. Questo nuovo frutto dello Spirito possa portare grandi doni e ricchezza per tutti.